Aprile, 1,661 euro/kg il prezzo del suino pesante

In aumento del 5,3% rispetto al mese precedente. Cresce anche il prezzo dei capi da allevamento che ha raggiunto i 3,719 euro/kg


prezzi

Per la suinicoltura nazionale il momento è favorevole. Nel corso del mese di aprile è proseguita la salita dei prezzi, sia per gli animali da macello che per quelli da allevamento.
Vediamo innanzitutto i numeri. La quotazione media mensile di aprile dei suini da macello (156-176 kg) quotati alla borsa merci di Modena è stata pari a 1,661 euro/kg (peso vivo), in aumento del 5,3% rispetto al mese precedente; per gli animali da macello di peso 160-176 kg (destinati al circuito tutelato) quotati alla Cun suini la variazione è stata invece del +5,9% per un prezzo pari a 1,676 euro/kg. Notevole la differenza rispetto allo scorso anno, con variazioni tendenziali pari al +35,8% per Modena e al +39,7% per la Cun.
E ad aprile sono nuovamente salite anche le quotazioni dei suini da allevamento di peso 30 kg che raggiungono i valori medi mensili più elevati in assoluto. Alla Cun il prezzo dei capi da allevamento è stato pari a 3,719 euro/kg (+4,6%); mentre la variazione tendenziali è risultata ampiamente positiva: +27,7%.
Grazie soprattutto a questo andamento molto tonico dei mercati, ad aprile la redditività della fase d’allevamento è fortemente migliorata. L’indice Crefis registra +5,2% rispetto al mese precedente, ma soprattutto +23,2% rispetto allo stesso mese del 2016.

Tabella Crefis 

Leggi l’articolo completo di tabelle sulla Rivista di Suinicoltura n. 5/2017

L’Edicola della Rivista di Suinicoltura


Pubblica un commento